Omicidio Yana Malaiko, l’ex fidanzato rischia l’ergastolo: è stato rinviato a giudizio

8 mesi fa - fanpage.it

Dumitru Stratan, accusato dell’omicidio dell’ex fidanzata Yana Malayko, è stato rinviato a giudizio: la prossima udienza sarà l’11 aprile. Rischia l’ergastolo. Nella giornata di oggi, martedì 21 novembre,...leggi di più »

Uccise l'ex fidanzata Yana, rinviato a giudizio a Mantova

8 mesi fa - l'Adige

Negato il rito abbreviato a Dumitru Stratan (ANSA) - MANTOVA, 21 NOV - Il giudice per l'udienza preliminare del tribunale di Mantova ha rinviato oggi a giudizio davanti alla Corte d'assise Dumitru Stratan,...leggi di più »

Al via il processo contro Dumitru Stratan, che ha ucciso l’ex fidanzata Yana Malayko

8 mesi fa - fanpage.it

Oggi l’udienza preliminare davanti al gip del Tribunale di Mantova Chiara Comunale per Dumitru Stratan, reo confesso dell’omicidio dell’ex fidanzata nel gennaio 2023 a Castiglione delle Stiviere. Rischia...leggi di più »

Uccisa dal suo ex come Giulia, il papà: "Quante donne devono ancora morire?"

8 mesi fa - TODAY

Le parole del padre di Yana Malayko, ragazza di 23 anni uccisa a Castiglione delle Stiviere (Mantova). L'ex fidanzato Dumitru Stratan è in carcere con le accuse di omicidio volontario premeditato e aggravato,...leggi di più »

Il padre di Yana, uccisa dall’ex, alla famiglia di Giulia Cecchettin: “Il mio cuore è con voi”

8 mesi fa - fanpage.it

Il padre di Yana Malayko, uccisa dall’ex fidanzato, ha rivolto un videomessaggio alla famiglia di Giulia Cecchettin, vittima anche lei di femminicidio: “Se me lo permettete, vorrei correre da voi per abbracciarvi...leggi di più »

Titoli.net non produce i propri contenuti. Titoli.net analizza i più importanti siti di notizie italiani e presenta i contenuti secondo le norme legali e morali. Le notizie sono organizzate, raggruppate e classificate in base all'algoritmo che abbiamo creato. Il fattore umano qui è irrilevante.

Contatto · Facebook · Twitter

Copyright © 2023 · Chi siamo · Mappa del sito · Feed RSS · Politica sulla riservatezza
CLICCARE